Crema solare: come scegliere un aiuto prezioso per la pelle

Quando ci si espone al sole, è bene proteggersi con la crema solare, un prodotto cosmetico studiato per difendere la nostra pelle dalle radiazioni ultraviolette.

Ecco perché noi di Wax Secret, che teniamo particolarmente alla cura della pelle abbiamo pensato di fornirti una mini guida nella crema solare più adatta a te.

I raggi solari possono rappresentare un rischio per la salute ovunque e in ogni stagione; quindi è indispensabile avere sempre con sé un prodotto solare. Ma la scelta non deve essere casuale: in questa breve guida scoprirai come scegliere la crema solare più adatta a te e alla tua pelle!

Il sole: alleato o nemico?

L’esposizione al sole apporta molti benefici: permette al nostro organismo di sintetizzare la vitamina D, stimola il sistema immunitario e rafforza le ossa. Ma un’esposizione eccessiva può essere dannosa: probabilmente tutti hanno sperimentato, nel corso della loro vita, la spiacevole esperienza di ustionarsi a causa dei raggi solari. Il tepore che proviamo quando prendiamo la tintarella è dovuto alle radiazioni ultraviolette (UV), suddivise in raggi UV-A e raggi UV-B. Questi ultimi sono particolarmente pericolosi: possono causare scottature, arrossamenti, macchie cutanee, invecchiamento precoce della pelle e, nei casi più gravi, sono responsabili di vari tipi di cancro della pelle.

Come scegliere la crema solare ideale?

Sugli scaffali dei supermercati e delle farmacie, la varietà di creme solari è molto ampia ed è facile sentirsi spaesati. Per scegliere il prodotto più adatto a te, devi valutare alcuni fattori:
– le caratteristiche del prodotto, ossia il fattore di protezione solare (SPF);
– le caratteristiche della tua pelle, ossia il tuo fototipo;
– le modalità di conservazione della crema solare.

 

Il fattore di protezione solare

 

Il fattore di protezione solare (indicato con l’acronimo SPF, “Sun Protection Factor”) è un numero, di solito chiaramente visibile sulla confezione della crema, che fornisce un’indicazione sulla capacità del prodotto di schermare le radiazioni UV.
Le creme con SPF da 6 a 10 offrono una protezione minima e se ne consiglia l’uso solo per pelli che siano già abbronzate. Quelle con SPF da 15 a 25 hanno un livello medio di protezione e sono l’ideale per pelli olivastre e già abituate al sole. Le creme con SPF da 30 a 50 garantiscono una protezione elevata dai raggi UV e vanno utilizzate nei primi giorni in cui ci si espone al sole. Le creme con SPF 50+, infine, offrono il massimo livello di protezione; sono particolarmente indicate per i bambini e per le persone con pelle molto chiara.

In ogni caso, è bene ricordare che nessuna crema solare scherma il 100% dai raggi UV: una parte delle radiazioni riuscirà comunque a raggiungere la pelle. Quindi, anche usando un prodotto con SPF 50+ è possibile abbronzarsi (ed anche scottarsi, se la pelle è estremamente chiara e sensibile)!

Cos’è è il fototipo?

In dermatologia, la pelle delle persone viene classificata in base al fototipo. Gli specialisti hanno definito 6 classi, a seconda della tonalità della pelle e del colore di capelli e occhi. Nel fototipo 1 ricadono le persone con pelle bianchissima, occhi chiari e capelli rossi; il fototipo 6 è invece quello delle persone con pelle scura e occhi e capelli neri. Gli altri fototipi includono tutte le gradazioni intermedie di colore della pelle, degli occhi e dei capelli.

La crema solare da scegliere dipende dal proprio fototipo: i fototipi 1 e 2 dovranno preferire creme con fattore protettivo molto elevato; per i fototipi 3 e 4 sono indicati prodotti con protezione medio-alta; i fototipi 5 e 6, infine, possono scegliere creme a protezione moderata.

Come conservare la crema solare?

Ora che abbiamo capito come scegliere la crema ideale, dedichiamo qualche parola alla sua conservazione. Indipendentemente dal formato (crema, spray, mousse, latte solare) il tuo prodotto solare dovrà essere conservato in un luogo fresco e privo di umidità; anche in spiaggia dovrai cercare di tenerla all’ombra o in borsa, senza esporla direttamente al sole. Molto importante, poi, è non riutilizzare la crema rimasta dalla scorsa estate: i prodotti solari hanno una scadenza di 6-12 mesi dal momento dell’apertura; trascorso questo tempo, perdono la loro capacità protettiva e diventano inefficaci.

 

Dopo una epilazione con il Metodo Brasiliano Wax Secret è possibile prendere il sole?

La risposta è assolutamente sì! Il metodo brasiliano  è difatti tutt’altro che dannosa per l’abbronzatura, anzi, essa contribuisce a esfoliare la pelle dalle impurità, permettendo un’abbronzatura più omogenea e maggiormente duratura.

 

Share:

Facebook
Pinterest
WhatsApp
Wax secret

Wax secret

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *